Dopo un lungo periodo di inattività, ha ripreso a trasmettere on line, in tempo reale, il sensore installato da noi a Palazzo Scorpio.

Lo stop è stato dovuto ad una serie di interventi sulla Rete Intranet de Comune a seguito dei quali il sensore era stato isolato da Internet.

Non ci è ancora chiaro per quale motivo il sensore, pur agganciandosi a degli estender di segnale wi-fi, acquistati ed installati ad hoc per raggiungere il sito di installazione, non “uscisse” su Internet.

E’ stato possibile aggirare il problema solo creando una connessione degli estender direttamente dietro il router su cui è cablata l’intera rete dell’Ente.

L’altro ieri abbiamo provveduto a riconfigurare il sensore, per agganciarsi ai nuovi dispositivi di rete (nel tentativo di risolvere li avevamo cambiati) e così siamo riusciti finalmente a riavere i dati del pm10 in tempo reale.

Quello che maggiormente dispiace è la finestra temporale durante la quale i dati, pur letti dal sensore, non sono stati salvati e quindi sono andati persi.

Questa finestra di assenza di dati potrebbe avere un impatto sulla rete neurale di “Pollution Prediction”, che sarà comunque eliminato con l’acquisizione dei dati nello stesso periodo il prossimo anno.

 

 

0 Condivisioni
Categorie: Notizie

WP to LinkedIn Auto Publish Powered By : XYZScripts.com