Raccolta Covid. Dal mese di Aprile non si effettuerà più la raccolta specifica per i malati covid

Si comunica che a partire dal primo aprile 2022, con il termine della fase emergenziale collegata al COVID-19, non sarà più effettuata la raccolta specifica per i rifiuti di persone contagiate dal virus SARS-COV2.

Le persone che risulteranno positive al Covid oltre il termine del 31/marzo p.v. dovranno pertanto conferire i rifiuti seguendo le normali regole della raccolta differenziata.

La decisione è stata presa in ottemperanza alle nuove disposizioni diramate dall’Istituto Superiore di Sanità che prevedono che presso le utenze “covid” deve essere effettuata la raccolta differenziata, con il conferimento dei rifiuti presso le piattaforme autorizzate, pertanto anche l’indifferenziato potrà essere conferito presso gli impianti STIR regionali, senza effettuare la raccolta puntuale dei rifiuti presso le medesime utenze.

Dalla prossima settimana quindi non sarà più possibile portare i rifiuti al termovalorizzatore di Acerra per la distruzione e sarà possibile SOLO avvalersi dei canali della raccolta differenziata.

A breve pubblicheremo, comunque, un breviario su delle accortezze da usare per conferire i rifiuti di persone affette da Covid alla filiera della raccolta differenziata.

 

 

 

Condividi questa notizia con...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print