Reati ambientali. Videosorveglianza in arrivo

Grazie alla collaborazione tra il Comando della Polizia Municipale e la Pignataro Patrimonio, a breve sarà attivata una rete di videosorveglianza volta all’individuazione e sanzionamento dei soggetti  dediti all’abbandono incontrollato dei rifiuti.

La Pignataro Patrimonio si è occupata di individuare la tecnologia da utilizzare per effettuare il controllo da remoto  e a fornire al Comando della Polizia Municipale tutto il necessario per lo svolgimento del servizio.

A carico del Comando di Polizia Municipale, oltre alla gestione della rete di sensori, la gestione dell’iter burocratico – già espletato – per l’approvazione dell’utilizzo di sistemi mobili di controllo remoto.

La rete di sensori sarà ampliata in futuro, una volta terminata una prima fase esplorativa per mettere a punto il processo di installazione, rilevazione delle infrazioni e sanzionamento.

Attraverso questa iniziativa il Comune punta a realizzare un risparmio di circa 40mila euro l’anno dovuti a spese per bonifiche di zone oggetto di sversamenti abusivi.

Non è tuttavia solo l’aspetto economico a fare da volano all’iniziativa, quanto – piuttosto – quello prettamente ambientale. Il controllo è infatti necessario per evitare inquinamento e che venga minato il decoro delle nostre periferie.

15 Condivisioni